martedì 7 aprile 2015

Boomstick Award 2015!



Le cerimonie di premiazioni tra blogger mi sono sempre sembrate qualcosa d'esotico, un po' come guardare due tribù indigene che si scambiano doni. Probabilmente perché non sono mai stato premiato guardavo questo genere di cose con cauto scetticismo.
Nulla di male nel farsi regali, dopotutto l'economia del dono è una bella cosa, propria in effetti di quel genere di tribù polinesiane per cui gli antropologi vanno matti...


E' quindi con grande sorpresa che ringrazio Marco Grande Arbitro del blog GiocoMagazzino! La Lega del Ludo e Hendioke del blog Hendioke's Lair- In the deep of the dragon per avermi entrambi attribuito il premio “Boomstick Award” in origine inventato dal luciferino Germano Hell Greco del blog Book and Negative
Marco non è una presenza nuova sul blog, lo vedete spesso comparire nei commenti, mentre Hendioke è un fedele twitteriano di cui ho sempre apprezzato la verve nei commenti dei “grandi blog”. Le motivazioni sono:
Zeno Saracino (Cronache Bizantine), perché parla di tutto e lo fa sempre con l’immutata capacità di andare a fondo, con determinazione, precisione ed estro, che si tratti di un libro, un documentario o la colazione. Inoltre scrive bei racconti brevi. (Hendioke)

4) Cronache Bizantine: Coscienza è un blogger che ci piace tanto. Abbiamo molti punti in comune, ci piace il suo occhio critico nel trattare gli argomenti. Il blog parla di libri, fantasy, steampunk e anche di mondo ludico. Meritato al 100%! (Marco) 

Aggiornamento 10/04/2015, da Il Pozzo e lo Straniero.
(3) Coscienza di Cronache Bizantine, perché rilegge Conan per chi non l’ha letto e per mille altri motivi (basta leggere le sue recensioni). (Stabile) 
Vi riporto come previsto dal regolamento il perché del mitico premio, estrapolando dalle faq:

- Cos’è il Boomstick?
È il bastone di tuono di Ash ne L’Armata delle Tenebre. Una doppietta Remington, canne d’acciaio blu cobalto, grilletto sensibilissimo. Magazzini S-Mart, i migliori d’America.
- Perché un Boomstick?
Perché il blog è il nostro Bastone di Tuono!
- Come si assegna il Boomstick?
Niente di più facile: dal momento che in giro è un florilegio di premi zuccherosi per finti buoni (o buonisti) & diplomatici, il Boomstick Award viene assegnato non per meriti, ma per pretesti.
O scuse, se preferite. Nessuna ipocrisia, dunque.
E ricordate, il Boomstick non ha alcun valore, eccetto quello che voi attribuite a esso.

E le rigidissime regole...

Per conferirlo, è assolutamente necessario seguire queste semplici e inviolabili regole:
1 – i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore.
2 – i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione.
3 – i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto.
4 – è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.

Dopo averci pensato un po' ho deciso di escludere per forza di cose sia i blog più famosi, sia i blog di chi l'ha già ricevuto il Boomstick Award, sia i blog che per forza di schieramenti opposti o appartenendo a diverse tribù ignorerebbero la premiazione.
C'ho anche un po' pensato di premiare qualche pagina facebook, come “Non si sevizia un cinefilo”, che in qualità di contenuti non ha nulla d'invidiare a molti blog. E si potrebbe fare un identico discorso per certe fanzine, o per molti siti “fissi”... L'attuale dispersione degli articoli tra siti “autoriali”, blog, tweet e note su Facebook ha reso molto più semplice seguire la singola persona tramite un account social, piuttosto che mettersi a cercare uno a uno gli articoli che scrive sui diversi siti. Viviamo in una fase di Internet – anzi pardon! Google, Internet è morto da un pezzo – dove si segue più la persona che il suo sito, e dove pertanto non c'è più un unico “blog contenitore” dove puoi trovare tutte le ultime novità. Io ad esempio seguo su Facebook Cara Ellison, che è una brava scrittrice di articoli videoludici: tuttavia tra Rock Paper Shotgun, Polygon, note sui social&affini seguirla senza un aggregatore sarebbe impossibile.
Scrive tanto, tantissimo. Ma non sul suo blog. Non unicamente, almeno.

Ad ogni modo, vi sento brontolare! Avanti con le prevedibili premiazioni...

1 - Il Grande Avvilente, di Alessandro Forlani. (Pagina Facebook
Seguo la scrittura di Forlani dai tempi di Forum Gw Tilea, quando quel forum era ancora un luogo vagamente civile. Il Grande Avvilente è una miniera di racconti, work in progress e disegni da far contento il Bosh che è in noi. Dopo un po' che lo leggerete, il vostro vocabolario personale s'allargherà di almeno una cinquantina di nuovi e meravigliosamente desueti vocaboli...

2 - La spelonca del libro, di Paolo Nardi (Account Twitter
L'affollato e invero disordinato blog di Paolo Nardi è un unico, gigantesco archivio di saggi tolkeniani, dalle mappe, alle analisi junghiane, alle ultime novità negli studi saggistici su Tolkien.
Gli devo quantomeno una pinta al Puledro Impennato per avermi fatto scoprire perle quali Santi Pagani nella Terra di Mezzo. Ultimamente ha iniziato la lettura del polacco Sapkowski, presenza di casa dalle nostre parti...

3 - La tana dello sciamano, di Matteo Poropat 
Non un blog, ma IL blog per gli appassionati di librogames. Leggevo la Tana da quand'era (un paio d'anni fa?) impostata con tante immagini e brevi articoli e d'allora il sito ha attraversato tante di quelle trasformazioni da perdere il conto. Un giro obbligato per gli appassionati di fantasy, videogiochi e... buone ricette. Merita un salto il forum di LibroGameCreator e la pagina facebook del saggio I giochi di Cthulhu.

4 - Atari, magari, di Andrea P
In un mondo normale, blog come Atari magari sarebbero la norma: articoli bene documentati, tradotti e accurati con l'attenzione e la professionalità d'un giornalista. Ma siamo in Italia, e nella blogosfera italiana Atari magari spicca come un faro di ricerca e professionalità. I temi trattati, che sono di carattere nerd-storico potrebbero sembrarvi noiosi, ma è il genere di lavoro di archivio di cui abbiamo un disperato bisogno. Nonostante anime e fumetti giochino un ruolo rilevante, vorrei in particolare evidenziare lo splendido articolo Il Lovecraft dimenticato della Rai, tra radio e televisione.
Da seguire e diffondere.

5 - Amnell; Guerre antiche e vecchi libri, sarcasmo e gusto dell'orrido
Amnell era tra le mie prime commentatrici qui sul blog. Il suo sito è un'ottima raccolta di articoli polemici, storicità greco-romana e un bel po' di recensioni cattive di classici che se le meritano, come l'orrido La chimera, di Vassalli. Non viene aggiornato da secoli, ma lo volevo premiare ugualmente. Come incoraggiamento per i tempi futuri (e avendo io problemi di tempo pur in una facoltà “facile” come quella umanistica, non oso immaginare l'impegno richiesto dall'ingegneria...)

6 - Il Pozzo e lo Straniero, di Marco Stabile (Pagina Facebook
Marco Stabile, alias Argonauta Xeno, regge con mano ferma il suo nuovo sito, un blog di riflessioni e recensioni letterarie di prim'ordine. E' ancora un po' scarno, perché l'ha lanciato da poco, ma vi trovate già numerosi articoli gustosi, spaziando dai fumetti, agli ebook, alla saggistica, ai film.
Potete anche scaricare la vecchia raccolta di racconti, 3Narratori. Good stuff!

7 - frottole/ la verità è merce rara e qui l'abbiamo finita (Pagina Facebook
Il blog di Alessandro Madeddu è un ottimo locale dove andare a farsi un paio di risate ironiche, tra amare riflessioni sulla burocrazia italiana, sacrosante prese in giro di complottisti e occasionali recensioni letterarie. Madeddu sta scrivendo un saggio sull'epopea spaziale sovietica da un po', tanto per ricordare che sì, sulla Luna ci siamo andati e che sì nello spazio ci sono andati anche i malvagi comunisti (cit). Merita anche un'occhiata il collettivo Il paese degli Sputnik.

E questo è tutto.
Sette blogger, sette fucili remington.
Occhio a quell'armata di scheletri e buona caccia al Necronomicon!  

14 commenti:

Matteo Poropat ha detto...

Cavolo questa non me l'aspettavo :O mille grazie per il boomstick!

Coscienza ha detto...


Di nulla, una doppietta anti non-morti fa sempre comodo... E poi sentivo di dover premiare un blogger in "zona" Trieste :-D

Ho cercato di mettere un po' di link utili anche alle pagine Facebook, spero vi portino altri likes...

Alessandro Forlani ha detto...

Wow! Grazieee! E' il mio secondo Boomstick! Quest'anno non te lo posso assegnare perché l'hai già vinto, ma sai che sei sempre nella mia blog(dispelmagicsc)roll di preferiti! :-)

Marco Grande Arbitro ha detto...

Bella Coscienza, mi segno un po di blog!

Coscienza ha detto...


@Alessandro Forlani
Il tuo Boomstick è un remington con intarsi barocchi ^_^

@MarcoGrandeArbitro
Segna e segui! ;)

Alessandro Madeddu ha detto...

Grazie! Domani cerco di scrivere il post.

Grazie ancora!

AndreaP ha detto...

Sono passato qui dai feed per scoprire quale articolo si celasse dietro questo titolo per me assai enigmatico, e noto di essere stato citato. Che dire se non: grazie?

Coscienza ha detto...


@Alessandro Madeddu
Aspetto con ansia le tue nominations!

@AndreaP
Poca cosa, è solo un fucilozzo americano da esibire nel salotto-blog per impressionare gli anonimi commentatori :-D

Salomon Xeno ha detto...

Grazie! Come ti anticipavo, la risposta verrà. Domani.
Grazie ancora!

Coscienza ha detto...

@Salomon Xeno
Di nulla! Buon Boomstick! ^^

Alessandro Madeddu ha detto...

Un po' in ritardo - problemi tecnici gravi - ma ce l'ho fatta. Nomine e ringraziamenti sul blog mio, con illustrazioni, gag, ricchi premi.

Alessandro Madeddu ha detto...

Fatto. Con ritardo per cause tecniche :)

Coscienza ha detto...

@AlessandroMadeddu

Visto! :-)
Scusa il commento in moderazione, ma ero fuori città e non potendo accedere a Internet avevo prudentemente messo i commenti tutti in moderazione. (Non si sa mai che può succedere, con tutti questi troll in giro... )

Alessandro Madeddu ha detto...

Ma caro, ti sarebbe bastato dire a noi del NWO: avremmo difeso il tuo blog con le armi!